5 per MILLE
Per contribuire alla manutenzione e alla tutela
della statua del Cristo Redentore,
donate il vostro 5 per mille utilizzando il Codice Fiscale:
91004520762

La Fondazione “Cristo Redentore di Maratea” – ONLUS – è nata nel 2004 per volontà e impegno di Chiara Rivetti di Val Cervo, quarta dei sei figli del conte Stefano.
Gli scopi vanno ricercati nella intenzione di cooperare alla manutenzione, diffusione e valorizzazione della grande statua del Cristo Redentore che ogni anno è meta di centinaia di fedeli e turisti.
La signora Marta Innocenti ed il maestro Stefano Innocenti, figli dello scultore Bruno Innocenti, hanno donato alla Fondazione tutti i diritti dell’opera, al fine di contribuire agli scopi sociali. (Iscrizione S.I.A.E. Sezione O.L.A.F. Prot. n. 7/892/EP – Posizione 157769)
La Fondazione, organismo senza finalità di lucro, nello specifico ha lo scopo di tutelare, promuovere, valorizzare, curare, mantenere e gestire l’opera scultorea del Cristo Redentore.
A tal fine la Fondazione potrà: promuovere e/o realizzare il restauro, la manutenzione, la valorizzazione, la gestione sia della statua che dell’ambiente circostante e delle vie di accesso, anche sottoponendo alle autorità idee e progetti; promuovere e diffondere la conoscenza dell’opera sotto il profilo artistico, culturale e sociale.
La Fondazione promuove e/o compie ogni opera di attività privata o pubblica necessaria allo scopo; a titolo esemplificativo e non esaustivo si occuperà di compiere, promuovere e sollecitare la diffusione dell’immagine della statua del Cristo Redentore, allo scopo di farla conoscere in Italia e nel mondo, e di incrementare la presenza in loco di fedeli e di turisti in genere.

Riconoscimento personalità giuridica: Seduta Giunta Regionale della Basilicata con delibera n. 2450 del 22 dicembre 2003; ed iscritta dal 08/01/2004 al n. 7 del Registro Regionale delle persone giuridiche private ai sensi del D.P.R. 361 del 19/02/2000.

Per contatti scrivere a: info@cristodimaratea.it


La Fondazione ringrazia per i testi:
Marta Innocenti
Sara Palmieri
Luigi Filippo Parravicini

Per le fotografie:
Chiara Rivetti di Val Cervo
Roberto Ugolini